Il pvc (cloruro di polivenile) è il materiale plastico più usato al mondo grazie alla sua versatilità e totale riciclabilità. I campi di applicazione sono svariati, dall’abbigliamento all’edilizia ed in questo settore lo si usa soprattutto per infissi e pavimenti.

Inizialmente il pvc veniva usato come pavimento soprattutto negli ambienti industriali e luoghi pubblici come ospedali, ma grazie alla maggiore morbidezza rispetto la comune piastrella o il parquet, ora vediamo pavimenti in pvc anche in asili e abitazioni private.

Fra i suoi vantaggi non vi è solo una maggiore morbidezza e capacità di attutire colpi, ma anche una particolare praticità nella fase di posatura. Il pavimento in pvc può essere posato da solo o su altri pavimenti e non sono richieste particolari competenze tecniche: si può posare anche in fai da te. Inoltre, si rivela un materiale molto più economico rispetto al legno o alle piastrelle.
Il pavimento in pvc è molto resistente all’acqua, non trattiene l’umidità ed è di facile pulizia. È possibile trovare in commercio pvc dalle texture più comuni, che possono riprodurre perfettamente anche l’effetto piastrella o parquet. Il pavimento in pvc viene caldamente consigliato per ambienti umidi come il bagno o locali interrati, per evitare l’incombenza dell’accumulo di umidità dannoso per la salute.