L’acqua lo sappiamo, è il bene primario per tutti, essa è vita per noi e per il pianeta.

Il 2017 è stato l’anno in assoluto più secco dal lontano 1800, se ne ha un riscontro solo con 1945, anno comunque non secco come il 2017, 9 mesi su 12 erano sotto la media di precipitazioni in una percentuale compresa tra il 30% – 40%.

Cosa possiamo fare nel nostro piccolo per difenderci da questo?

Ecco alcuni consigli che non solo ci possono aiutare a riciclare e risparmiare acqua, ma anche ad esercitare un impatto ambientale inferiore. Consigli che dovremmo seguire quotidianamente, piccoli accorgimenti che se moltiplicati per la popolazione porterebbero un grosso risparmio di acqua.

  • Riparare le perdite. La dispersione di acqua dovuta alle perdite, piccole gocce che costantemente fuoriescono da rubinetti e sciacquoni, portano ad una perdita delle riserve idriche che sfiora il 30%. Inoltre la riparazione delle piccole grandi perdite, permette una migliore e più duratura conservazione della casa: la costante dispersione di acqua, rende il terreno  morbido ed instabile nuocendo alla solidità delle fondamenta e della struttura in generale dell’abitazione, di conseguenza si possono creare fessure sui muri in costante peggioramento. È sufficiente un controllo periodico del contatore per rendersi conto se vi sono fuoriuscite di acqua.
  • Raccogliere acqua piovana in recipienti che useremo per innaffiare le piante, o per chi lo possiede, un ricco orto.
  • Utilizzare l’acqua di scarto dell’asciugatrice per pulire i pavimenti.
  • Utilizzare l’acqua dei deumidificatori per il ferro da stiro.
  • Preferire la doccia al bagno.
  • Preferire un soffione aria misto acqua per la doccia.
  • Non lasciare scorrere l’acqua mentre ci laviamo i denti.
  • Chiudere l’acqua sotto la doccia mentre applichiamo lo shampoo.
  • Impostare il programma di risparmio energetico quando usiamo gli elettrodomestici, perché per risparmio energetico non ci si riferisce solo al consumo di elettricità ma anche di acqua.
  • Preferire lo sciacquone a doppio tasto e utilizzare il più possibile quello con il minore spreco di acqua.
  • Al cambio degli elettrodomestici preferire lavatrici o asciugatrici di grosse dimensioni. Anche se sembra strano, gli elettrodomestici di dimensioni superiori alla media permettono di provvedere a carichi più grandi ma con uno spreco inferiore in rapporto ad elettrodomestici di piccola taglia.
  • Lavare le verdure lasciandole a mollo e non sotto l’acqua corrente, il risultato non cambia e permette comunque di mantenerle fresche.

Alcuni di questi consigli possono sembrare banali o richiedere un piccolo sacrificio, ma possono portare grandi benefici al nostro pianeta.