Dopo una delle primavere più piovose degli ultimi anni, è arrivato il sole tanto desiderato! E con esso non ha tardato il caldo.

Chi vive in collina o in montagna gode di un clima più secco e ha una percezione della temperatura più tollerante; chi vive in città, invece, deve trovare il giusto rimedio per combattere l’aumento indicato dalla colonnina di mercurio.

Il rimedio più immediato è quello di chiedere aiuto agli elettrodomestici. Così parte la caccia all’affare: i negozi vengono assaliti e i condizionatori vanno a ruba, lasciando un po’ di sconforto nei ritardatari che si devono accontentare dei modelli di fascia di prezzo più elevata.

Risparmiare sull’acquisto con il “Bonus condizionatore 2019”: cos’è e come richiederlo

Per l’acquisto del condizionatore arriva in aiuto il “Bonus Condizionatore 2019”, la detrazione fiscale IRPEF pensata per migliorare l’impatto ambientale di un immobile, che include l’acquisto e l’installazione dell’elettrodomestico.

Questo tipo di agevolazione, infatti, rientra nella categoria delle agevolazioni per le ristrutturazioni e, in particolare, per le operazioni mirate all’incremento del risparmio energetico. La detrazione prevista oscilla tra il 50% e il 65% detraibili dalla quota IRPEF.

La procedura è chiara, semplice e già conosciuta per altri Bonus fiscali: il pagamento deve essere tracciabile (preferibilmente con bonifico) e bisogna essere in possesso della fattura di acquisto, mentre decade l’obbligo di presentare una D.I.A.
Anche in questo caso si può richiedere l’iva agevolata al 10% (previa presentazione al rivenditore e /o installatore della relativa dichiarazione debitamente compilata).

La detrazione fiscale al 65% è garantita in caso di acquisto di un condizionatore con pompa di calore ad alta efficienza (classe di consumo A+++) che va a sostituire l’impianto di riscaldamento obsoleto e ad alto consumo energetico. Come per tutte le altre agevolazioni la detrazione fiscale ha un massimo di spesa che in questo caso arriva fino a 10000,00 euro suddivise su 10 rate annuali.