La liquefazione dei terreni di fondazione delle case avviene in seguito ad eventi sismici generalmente superiori a magnitudo 4.2 della scala Richter: terreni sabbiosi in presenza di acqua di falda molto superficiale, sollecitati dal sisma, tendono a passare rapidamente dallo stato solido allo stato fluido. Le conseguenze su costruzioni che poggiano su quella parte di terreno possono essere molto gravi, fino a provocare lo sprofondamento delle stesse.

La liquefazione del terreno non ha sintomi, occorre mettersi al riparo innanzitutto conoscendo il terreno su cui poggia la propria casa e considerando lo storico degli eventi sismici accaduti in quella zona.

Quali sono le conseguenze della liquefazione?

Le conseguenze dannose sulla nostra casa potrebbero essere anche molto ingenti. In caso di evento sismico, infatti, questi terreni sabbiosi perdono improvvisamente di portanza perché immersi in acqua. Viene così meno l’appoggio della casa, al punto che questa potrebbe davvero sprofondare.

Per risolvere questo problema bisogna rivolgersi ai tecnici di aziende qualificate. Noi abbiamo individuato la soluzione brevettata dalla società GEOSEC di Parma, specializzata nel consolidamento del terreno di fondazione.

La possibile soluzione a questo problema: LIQUEMIT di GEOSEC

Liquemit è un’innovativa tecnologia che prevede l’iniezione di una speciale resina eco compatibile nel terreno liquefacibile. La resina una volta nel terreno si espande e produce un effetto di compattazione dei grani di sabbia presenti. Il terreno così sarà in grado di non perdere la struttura minima necessaria per evitare lo sprofondamento della costruzione sovrastante durante le sollecitazioni.

Così il terreno diventa stabile, più solido e affidabile per qualsiasi struttura. «Il terreno è risanato e la resina utilizzata è compatibile con l’ambiente. Infatti un terreno non inquinato prima delle iniezioni rimarrà tale anche dopo», raccontano gli ingegneri GEOSEC.

Ma non solo, i risultati ottenuti da questa metodologia hanno attirato le attenzioni del Servizio Sismico Geologico della Regione Emilia Romagna, il quale ha approvato l’adozione di questa tecnica già su diversi interventi nelle zone colpite dal sisma del 2012.

I risultati ottenuti con la tecnologia Liquemit di GEOSEC hanno prodotto incrementi dimostrati del fattore di sicurezza di riferimento anche di tre volte superiori. Come a dire: con Liquemit la vostra casa è tre volte più sicura.

Ricordate sempre che potrete usufruire dei contributi stanziati in seguito al sisma 2012 e della detrazione fiscale al 65%.

Trovate ogni informazione sul sito www.geosec.it .