L’estate è finita e il tuo bel giardino, spumeggiante di colori, sta lentamente perdendo di vitalità. Come fare per ravvivarlo? Attendere nuovamente l’arrivo della primavera? No, non necessariamente. 

Ecco come usare il periodo più freddo dell’anno per la cura del tuo giardino.

Manutenzione del giardino: cosa fare in inverno

La stagione fredda è quella di cui puoi approfittare per fare un po’ di manutenzione. Se possiedi una motozappa, in poco tempo e con poca fatica libera il terreno dalle erbacce e smuovilo.
Nel caso invece non la possiedi, devi solo aspettare il tempo della natura: attendi che le erbacce avvizziscano da sole prima di rimuoverle, con poca fatica. 

Una volta pulito il terreno, puoi cominciare a preparare il terreno per la prossima primavera, distribuendo il diserbante su tutta la superficie del giardino. Se vuoi piantare qualche fiore invernale, però, non spargere il diserbante lì dove vuoi posizionare i fiori.

Per proteggerlo dal freddo, poi, coprilo con un telo  o con paglia e foglie secche (decisamente più calde del telo). 

Quali piante si possono piantare in inverno?

Se desideri avere fiori e colore anche in inverno, le tue scelte migliori saranno la viola e l’erica, che non richiedono una particolare manutenzione e hanno una certa resistenza al gelo.

Esiste anche un metodo molto ornamentale ed efficace per proteggere i fiori del nostro giardino o creare un giardino invernale: le serre mobili. Sono delle specie di lanterne quadrate maggiorate, in metallo e vetro, all’interno delle quali puoi mettere il terriccio e coltivare i tuoi fiori. Non è necessario fissarle al terreno, così potrai spostare il tuo giardino dall’esterno all’interno, a seconda delle tue necessità e delle occasioni.