Se hai la fortuna di avere una casa, in campagna o in città, con un bel giardino, è arrivato il momento di prendersene cura. Se ti spaventa non sapere da dove iniziare, non preoccuparti, non è complicato e non serve essere talentuosi. E anche d’inverno, puoi prendertene cura

Se non hai mai considerato l’idea di rendere il tuo giardino il fiore all’occhiello della tua abitazione e non sai dove mettere le mani, comincia a semplificare. Ecco come puoi fare.

Crea il tuo giardino in casa: i primi passi

Per iniziare, dividi il tuo giardino in piccole porzioni, di modo che tu possa prenderti cura di loro una per volta. Cerca di capire cosa preferisci: fiori, piante ornamentali o piante da frutta e non farti ingannare dalle mode. 

Una volta scelta la zona su cui lavorare, ecco le prime cose da fare: 

  • prepara il terreno (questa è la parte più faticosa);
  • rimuovi i sassi e le erbacce;
  • smuovi la terra con zappa manuale o meccanica;
  • arricchiscila di terriccio e materiale organico: l’umido scartato dalla cucina, foglie e erba tagliata. 

Per cominciare a piantare, poi, devi valutare l’umidità del terreno: questo non deve essere troppo umido o porterà le tue piante a decomporsi e a marcire, ma ovviamente neanche troppo secco, altrimenti le tue piante rischiano di appassirsi. 

Come fare a capire se il terreno è pronto e con il giusto livello di umidità? Scava con una paletta da giardinaggio, ricava una piccola porzione di terra dal terreno e fanne una palla: se rimane unita senza sgretolarsi significa che il terreno è pronto.

Ora è arrivato il momento della scelta: cosa pianterai nel tuo giardino? Piante annuali o perenni, piante da frutta o da ornamento o fiori? 

Che sia pianta, fiore o verdura, per crescere c’è bisogno di acqua e sole. Ricorda quindi di innaffiare quotidianamente il tuo giardino quando noti che i primi due centimetri di terra sono asciutti. Il momento migliore per innaffiare è sempre la sera, perché la terra trattiene bene l’umidità.